SwiSCI
Swiss Spinal Cord Injury Cohort Study
Studio di coorte svizzero per persone con lesioni del midollo spinale

Newsletter

Newsletter | Edizione attuale

In buone mani con il medico di famiglia - Un progetto SwiSCI testa nuovi modi di fornire assistenza sanitaria

30 Giugno 2021

Cara lettrice, caro lettore,

dolori, spasticità, infezioni alle vie urinarie, malattie respiratorie… la lista delle patologie che affliggono più spesso le persone con para e tetraplegia è lunga. Proprio per questo, chi ne soffre deve poter ricevere per tutta la propria vita un’assistenza sanitaria interdisciplinare che si occupi, oltre che delle patologie e dei problemi funzionali, anche della salute psichica e della vita sociale e lavorativa.

Per avere una comprensione quanto più esaustiva di questo fenomeno non si può prescindere dall’assistenza fornita in un centro specializzato in lesioni del midollo spinale. Gli studi che abbiamo condotto però dimostrano anche che il medico di base è di gran lunga la figura professionale a cui le persone para e tetraplegiche si rivolgono più spesso. Ciò è comprensibile perché il medico di famiglia gode della fiducia dei propri pazienti, è più facilmente accessibile in termini di distanze, offre cure di alta qualità e può, ove necessario, anche inviare a un medico specialista.

Proprio perché il quadro clinico delle persone con lesione spinale o con malattie croniche è spesso complesso, sono richiesti modelli che possano migliorare la continuità assistenziale tra la medicina di base e le discipline specialistiche. L’interesse sia economico che scientifico di questo aspetto è dimostrato anche dalla creazione nel febbraio del 2021 del Centro per la medicina di base e Community care presso l’Università di Lucerna. Nel quadro di numerosi progetti il Centro si prefigge l’obiettivo di offrire ai pazienti trattamenti e assistenza professionali per i loro problemi di salute, in un ambiente fidato e nelle vicinanze.

Proprio questa sfida è posta al centro di un progetto sviluppato dallo Studio di coorte svizzero sulle persone con lesioni midollari (SwiSCI), in collaborazione con ParaHelp, con tutti i centri svizzeri per para e tetraplegici, nonché con medici selezionati. Nella presente edizione vogliamo presentarvi in dettaglio il funzionamento di questo progetto.

Cordiali saluti

Armin Gemperli

Armin Gemperli

Direttore per la ricerca sull’assistenza sanitaria presso la Ricerca svizzera per paraplegici, Professore di scienze della salute presso l’Università di Lucerna

Newsletter | Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter!

Nella nostra newsletter SwiSCI ti informiamo sui risultati degli studi e sulle novità del centro studi SwiSCI. Riceverai anche consigli per la vita quotidiana e leggerai interviste con esperti del settore sanitario. La newsletter di SwiSCI viene pubblicata due volte l'anno ed è gratuita.

Se avete domande, non esitate a contattarci.

Teresa Brinkel

Teresa Brinkel

Responsabile della comunicazione di SwiSCI

Inserisci qui il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail.

SwiSCI Host

Ricerca svizzera per paraplegici

Guido A. Zäch-Strasse 4
CH-6207 Nottwil

Tel.: 0800 794 724 (gratuito)

SwiSCI Partner di collaborazione

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.