Esercizio fisico e sport

Chi utilizza regolarmente una handbike?

Pubblicato in Esercizio fisico e sport

L'estate è il periodo dell'anno ideale per fare gradevoli gite nella natura o per dedicarsi alle sfide sportive.

L'uso dell'handbike offre alle persone con una lesione midollare la giusta opportunità per muoversi e per fare qualcosa per la propria salute. È facile inserirla nella quotidianità e può essere molto divertente.

La handbike è tutta salute!

Diversi studi condotti sulla handbike hanno confermato che il suo utilizzo ha ripercussioni positive sull'organismo: la trasmissione delle forze è efficace e le spalle vengono caricate molto meno che con la carrozzina. In questo modo, si riduce il rischio di dolori alle spalle. Un regolare allenamento migliora generalmente la condizione fisica e riduce il pericolo di malattie cardiovascolari o diabete. L'uso regolare della handbike è quindi un'ottima possibilità per essere attivi in età avanzata.

Inoltre, la handbike favorisce anche l'integrazione sociale: gruppi di persone che vanno in handbike e ciclisti, pattinatori e corridori possono fare gite o allenarsi insieme in base al proprio livello di allenamento e allo stato di salute. [1-3]

Negli ultimi anni, tutto ciò ha fatto aumentare notevolmente il numero di appassionati della handbike. In molte associazioni sportive per paraplegici si sono già organizzati dei gruppi specifici.

Handbike utenti

I ricercatori hanno pubblicato i dati di uno studio SwiSCI, che per la prima volta descrivono l'utilizzo della handbike da parte delle persone con una lesione midollare. Lo studio ha analizzato quali sono le caratteristiche delle persone che utilizzano regolarmente una handbike e per quali motivi alcune persone non la usano.

Distribuzione delle persone che usano una handbike

Quasi un quarto della popolazione paraplegica in Svizzera utilizza la handbike come mezzo di locomozione. Questo dato è paragonabile con quelli di altri paesi europei, come Danimarca o Paesi Bassi. Tradotto in cifre, significa: 350 persone su 1549 partecipanti allo studio utilizzano una handbike, vale a dire il 23%.

La handbike viene usata con maggior frequenza dagli uomini rispetto alle donne: il 78% degli utilizzatori di handbike è caratterizzato da uomini, più frequentemente compresi nella fascia di età fra i 31 e i 45 anni. Con l'avanzare dell'età l'uso della handbike cala. Gli uomini oltre i 62 anni difficilmente usano ancora la handbike, il che secondo gli autori, potrebbe essere riconducibile alla riduzione della forza muscolare.

Diagramm 01-01

Distribuzione delle persone che usano una handbike (totale: 1549 partecipanti):
■ utilizzatori 350 (■ uomini: 273 ■ donne: 77), ■ non utilizzatori 1199

Livello della lesione e utilizzo della handbike

La percentuale maggiore di persone con una lesione midollare che usa la handbike (58%) è affetta da una paraplegia con una paralisi completa. Completa significa che manca completamente la forza muscolare e la sensibilità delle regioni interessate. La handbike è particolarmente indicata per questa forma di paralisi, poiché le persone sono costrette in carrozzina, ma possono esercitare la propria forza con braccia, spalle e in parte con il tronco. In caso di paralisi incompleta, è presente un'attività motoria e/o una sensibilità residue. Le persone con questa forma di paralisi, utilizzano meno la handbike, perché in determinate circostanze possono camminare oppure non sono completamente dipendenti dalla carrozzina.

Diagramm 01-02

Livello della lesione:
■ Paraplegia: 79%, ■ Tetraplegia: 21%
■ Paraplegia incompleta: 20.6% ■ Paraplegia completa: 58% ■ Tetraplegia incompleta 10,3% ■ Tetraplegia completa 11%

Reddito

Le persone che usano una handbike hanno tendenzialmente un reddito familiare più elevato rispetto a chi non l'utilizza: il 63% di chi usa una handbike dichiara un reddito familiare medio (a partire da 3500 CHF) o elevato (a partire da 4643 CHF). Per contro, questa percentuale è solo del 49% fra le persone che non la usano.

Diffusione della handbike nelle diverse regioni linguistiche

Dai dati dello studio risulta che la percentuale più alta di persone che usa regolarmente la handbike vive nella Svizzera tedesca: di tutti i partecipanti allo studio di lingua tedesca, il 27% usava una handbike. Di lingua francese sono solo 13%.

Una maggiore attività sportiva nella Svizzera tedesca rispetto ai cantoni di lingua francese e italiana è confermata anche da uno studio sulla popolazione generale. [4] 

Come possono essere utilizzati questi risultati per sviluppare un programma di promozione della salute? 

Questo studio può servire da base per programmi di promozione della salute, che possono favorire l'utilizzo della handbike per persone con disabilità.

Nel gruppo delle persone che non usano la handbike, il 26% dichiara di non avere alcun interesse verso la handbike, il 19% non conosce la handbike e per il 14% costa troppo. Secondo l'opinione degli autori dello studio, campagne di informazione mirate aiuterebbero a far conoscere a più persone la handbike e i suoi effetti positivi sulla salute e sulla qualità di vita.

Per esempio, le persone con poca o ridotta forza nelle braccia( p. es. gli anziani), potrebbero trarre vantaggio dalle informazioni su un supporto elettronico per la handbike. Sedute speciali di allenamento o giri di prova sarebbero perfetti per destare interesse e fugare ogni dubbio.

Inoltre, qualche chiarimento sulle possibilità di finanziamento tramite le fondazioni, sull'acquisto di handbike d'occasione e sui sistemi di condivisione della handbike potrebbero essere rivolti a persone con un basso reddito familiare, in modo da indurle a prendere in considerazione l'acquisto di una handbike.

Anche le persone paraplegiche che usano la handbike meno di una volta al mese, potrebbero essere motivate da informazioni mirate, a uscire più spesso con il proprio mezzo di locomozione. Perché, come conferma uno studio, l'effetto positivo sulla salute si ottiene solo se la handbike viene utilizzata almeno una volta a settimana. [5] Le informazioni sui gruppi carrozzella vicino al luogo di residenza, potrebbero motivare gli interessati ad andare regolarmente in handbike e a scambiare informazioni con persone che hanno gli stessi interessi.

Riassunto: chi utilizza regolarmente una handbike

Lo studio condotto da SwiSCI mostra che in Svizzera la handbike viene utilizzata già da quasi un quarto delle persone con una lesione midollare. Gli uomini di età compresa fra i 31 e i 45 anni, con un reddito familiare medio, di lingua tedesca e affetti da una paraplegia completa sono gli utilizzatori più frequenti.

 7020941

Informazioni

Le handbike possono essere suddivise in diverse categorie: allroundbike per l'uso quotidiano, da accoppiare alla propria carrozzina mediante diversi sistemi. Chi vuole essere più veloce con la propria carrozzina, può usare una sportbike. Si accoppia alla carrozzina come una allroundbike, ma è fatta per un'andatura più spedita, per via della geometria, dei componenti e della scelta dei materiali. Infine c'è la rennbike, che è indicata solo per l'ambito sportivo (Associazione tedesca di sport su sedia a rotelle, http://www.myhandicap.ch/ch-handbike-behinderung.html (in tedesco).
Persone che hanno una forza limitata nelle braccia, possono dotare la loro handbike anche di un motore elettrico ausiliario.

Riferimenti

[1] Arnet U. et al. Shoulder load during synchronous handcycling and handrim wheelchair propulsion in persons with paraplegia. J Rehab Med 2012;44:222-8
[2] Valent LJ. et al. Influence of hand cycling on physical capacity in the rehabilitation of persons with a spinal cord injury: a longitudinal cohort study. Arch Phys Med Rehabil 2008;89:1016-22
[3] Stevens SL. et al. Physical activity and quality of life in adults with spinal cord injury. J Spinal Cord Med 2008;31:373-8
[4] Wanner M. et al: What physical activity surveillance needs: validity of a single-item questionnaire. Br J Sports Med 2014; 48:1570-6
[5] Valent LJ. et al. Influence of hand cycling on physical capacity in the rehabilitation of persons with a spinal cord injury: a longitudinal cohort study. Arch Phys Med Rehabil 2008;89:1016-22

Tags: Handbike, Salute, Distribuzione

Stampa